Case Canova - San Lazzaro di Savena

Committente: Acer Bologna
Prestazioni: Programmi di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile (D.G.R. n. 1104 del 16-07-2008): ”Case Canova” - Via Fratelli Canova (civici n. 32, 34 e 36)
Periodo: 2011-2015

 

Richiedi informazioni

 


Il programma di riqualificazione urbana “Case Canova” riguarda un’area limitrofa al fiume Savena, caratterizzata dalla compresenza di diverse funzioni d’elevato pregio qualitativo e sottoposta a tutela paesaggistica, sulla quale attualmente insistono tre fabbricati residenziali e numerosi corpi di fabbrica accessori.
Il progetto di recupero dell’area consiste nella demolizione e ricostruzione in Classe energetica A degli edifici residenziali, la rimozione dei corpi accessori e la costruzione di box auto e di una sala condominiale.
Le scelte tecnologiche ed impiantistiche, di seguito descritte, sono state fatte con l’obiettivo di raggiungere, negli edifici residenziali e nella sala comune, l’indice di prestazione energetica totale (EPtot) inferiore al valore soglia della Classe A (EPtot < 40 KWh/mq*anno), così come definita dall’Allegato 9 “Sistema di classificazione della prestazione energetica degli edifici” della D.A.L. 4 marzo 2008 n°156 della Regione Emilia-Romagna:

  • struttura portante in cemento armato,
  • tamponamento in blocchi di calcestruzzo alleggerito con argilla espansa, fonoisolante;
  • termocappotto (sp. = 12 cm) in polistirene espanso additivato con grafite;
  • solaio a terra in c.a. isolato termicamente con 8 cm di polistirene estruso all’estradosso ed intercapedine d’aria con sottostante vespaio aerato all’intradosso;
  • copertura con struttura in legno isolato con 16 cm di fibra di legno;
  • infissi esterni con elevate caratteristiche prestazionali, installati su elemento prefabbricato a garanzia della perfetta integrazione con la facciata e dell’eliminazione dei ponti termici;
  • sistema di oscuramento con persiane in legno a stecca chiusa fissa integrate nel monoblocco prefabbricato;
  • ballatoio esterno con struttura portante in acciaio ed ancorato all’edificio senza interrompere la continuità del cappotto di coibentazione.
  • pannelli radianti a pavimento a bassa temperatura;
  •  ventilazione meccanica controllata con recuperatori di calore a doppio flusso;
  •  sistemi di micro-cogenerazione ad alto rendimento;
  • impianto solare termico.

E’ stata posta particolare attenzione anche all’isolamento acustico degli alloggi, mediante l’impiego delle seguenti tecnologie:

  • pavimento galleggiante, con materassino anticalpestio posato in modo da scollegare i pavimenti con il vano scala e gli elementi rigidi;
  • supporto elastico nel punto d’appoggio muratura-solaio;
  • infisso con potere altamente fonoisolante (> 40 dB);
  • utilizzo di silenziatori per i fori di ventilazione delle cucine.
Categoria Luogo Anno
Residenziale / Diagnosi Energetica / Sostenibilità / Bologna (BO) - Italy 2011


Condividi sui social: