Storia


L’idea di svolgere l'attività professionale in uno studio associato nasce nei primi anni settanta fra un gruppo di amici, accomunati, oltre che da un'attività di sostegno ad una missione in Brasile, da una amicizia operativa vissuta nella società riminese. Mario Seguiti, a quei tempi tecnico del Genio Civile di Rimini, propone di riunirsi sotto la denominazione Polistudio ed offre, ai giovani di allora, gli spazi ed i contatti professionali per l'avvio di una attività che da quel momento, senza interruzioni, si sviluppa e cresce fino ad oggi.

 

Richiedi informazioni

 

I primi passi

Dopo i primi lavori dedicati al sostegno della missione brasiliana (1970-1971), nel 1972 formalmente inizia l'attività professionale comune. Ai tre tecnici (Seguiti, Amati e Mingucci) si aggiunge un giovane ragioniere, Mario Righini, da sempre animatore e per anni Amministratore Delegato dello studio.

 

Lo studio associato

La formalizzazione dell'associazione professionale si realizza dieci anni dopo, nel gennaio del 1981, con la costituzione del "POLISTUDIO" Studio Tecnico Associato di Architettura e Ingegneria.

 

La Società di Ingegneria

Nell'estate del 2004, ormai molto cresciuta in numero di Soci e collaboratori, la struttura si consolida con una nuova sede in via Tortona 10 a Riccione ed una nuova forma societaria, costituendo la Società "POLISTUDIO A.E.S. - Società di Ingegneria s.r.l."

 

Identità

La caratteristica fondamentale della società è basata, fin dall'origine, sulla multidisciplinarietà delle competenze e sull'ampia gamma di professionalità impiegate, che permette di fornire servizi nella generalità dei campi dell'Architettura e dell'Ingegneria, oltre alla duttilità per interagire con partners di livello nazionale ed internazionale.

Lo spirito degli inizi, a lungo verificato nella contraddittoria realtà del lavoro e della professione, è tuttora presente nel quotidiano della società. Il continuo cambiamento dello scenario lavorativo e delle esigenze di mercato sono guardati dai soci e dalla squadra Polistudio come un’occasione per ripensare al lavoro e per crescere. Per questo Polistudio investe continuamente sulle risorse interne, cercando di migliorare le competenze all’interno della società.

 

I settori

La Struttura operativa è articolata per settori, che in maniera organica ed interdisciplinare, si occupano di progettazione architettonicastrutturale ed impiantistica, di coordinamento della sicurezza, di pratiche catastali e rilievi, di urbanistica e infrastrutture, di direzione lavori, contabilità e collaudi.

 

Nuovo assetto societario

Nell’ottobre 2013 si è sviluppato un nuovo assetto societario, con l’inserimento di giovani professionisti cresciuti in questo contesto, e l’ing. Stefano Ferri ha assunto la presidenza del C.d.A. di Polistudio A.E.S. Srl, succedendo nell’ordine a Roberto Grotti, Roberto Mingucci e Stefano Matteoni.

 

Uno sguardo oltre la crisi

Il mutamento della situazione del mercato italiano ha contribuito alla maturazione di nuovi modi di pensare al lavoro, considerando, così, nuovi scenari. L’attenzione alla riqualificazione del territorio, il tema energetico e della sostenibilità (con standard anche internazionali), l’applicazione di nuove tecnologie, l’impiego di metodologie innovative (B.I.M.) e la collaborazione con nuovi partner sono alcuni esempi di una ripartenza, di uno sguardo diverso e più consapevole verso la realtà attuale.

Guarda l’organigramma

Sfoglia la brochure