17 Nov

Il bando per alberghi e commercio

Desideri riqualificare il tuo hotel, ristorante o attività commerciale? Devi sapere che la Regione Emilia Romagna mette a disposizione circa 15 milioni di euro utilizzabili per energie rinnovabili ed efficienza energetica. Un incentivo atto a finanziare dal 35 al 40% delle spese, con un contributo a fondo perduto.

Naturalmente si deve valutare caso per caso, infatti il contributo varia a seconda della tipologia dell’impresa o del regime. Ci sono, inoltre, dei criteri che ti permettono di avere la precedenza in graduatoria. Tra questi menzioniamo la presenza di rilevanza di componente giovanile e femminile nel capitale sociale o nella compagine sociale che fa attribuire un punteggio maggiore in graduatoria.

 

Richiedi informazioni (riferimento ing. Daniel Parias daniel.parias@polistudio.net)

 

Scarica il bando

 

Per migliorare il territorio:

Un contributo che mira a migliorare il territorio, rendendo più attraenti strutture ricettive, negozi ed esercizi pubblici quali bar, ristoranti e pizzerie. Il bando si rivolge anche a chi desidera intervenire su cinema e musei.

“Sempre di più leghiamo elementi di attrattività dell’Emilia-Romagna alla valorizzazione del territorio e delle nostre eccellenze - ha detto il presidente Stefano Bonaccini alla presentazione del bando - facendo sistema, tenendo cioè insieme le strutture alberghiere e ricettive, il commercio nei centri storici e nei borghi, le città d’arte e la cultura”.

“Con questo bando - ha aggiunto Bonaccini - investiamo nel turismo consapevole, con l’obiettivo di generare anche sviluppo e occupazione, e di attrarre sempre di più persone e turisti nella nostra regione”.

 

Impiantistica:

Il bando comprende anche spese relative all’impiantistica: ristoranti, attività commerciali e strutture ricettive potranno mettere mano a vecchi sistemi di riscaldamento e climatizzazione ed ottenere un incentivo. Questo è un passo importante per contribuire a rendere più attrattivo il territorio, tagliare le spese delle imprese e renderle più sostenibili.

 

Tempistiche:

E’ possibile inviare le richieste a partire dal 10 gennaio 2017 fino al 28 febbraio 2017. Riuscire ad essere tra i primi a presentare il progetto è molto importante, può incidere sulla precedenza in graduatoria.

 

In sintesi:

• Il bando si rivolge a proprietari o gestori di alberghi, residence, camping, attività commerciali al dettaglio ed esercizi pubblici (ristoranti, bar, pizzerie). Non rientrano agriturismi e commercio all’ingrosso.

• Finanzia dal 35 al 40% delle spese a fondo perduto.

• Si può partecipare con un progetto del valore minimo di: 250mila euro per alberghi, 50mila euro per commercio ed esercizi pubblici.

• Rientrano fotovoltaico, solare termico, tutti gli impianti e le opere di ristrutturazione.

• Tempistiche per consegnare le domande: dal 10 gennaio al 28 febbraio 2017.

• Fondi a disposizione: 7,5 milioni per alberghi, 4,5 milioni per commercio ed esercizi pubblici.

Graduatoria: si valuta innanzitutto il progetto. Per fare qualche esempio: per accessibilità alle strutture per disabili ci sono 9 punti in più, mentre per rinnovabili, risparmio energetico, o per l’introduzione di strumenti di domotica sono previsti 10 punti.

• Avranno la precedenza in graduatoria anche quei progetti che dimostreranno una capacità di integrazione con le priorità definite nella Strategia regionale di Ricerca e Innovazione per la specializzazione Intelligente (S3). La strategia individua principalmente 5 grandi ambiti produttivi su cui concentrare l’azione delle politiche regionali di innovazione. Per approfondimenti sulle aree di specializzazione delle Regione Emilia Romagna clicca qui.
Per fare un esempio, nel sistema della salute trovano spazio quelle imprese che hanno avviato la produzione in nuovi mercati: imprese del settore alimentare dedicate agli alimenti funzionali, imprese del divertimento che si rivolgono al training e alla diagnosi, imprese del design che allargano i loro mercati sul tema della disabilità, oppure le imprese di distribuzione e commercio di tecnologie e prodotti per la salute ed il benessere.

 

Desideri un aiuto ad ottenere questi incentivi?

Contattaci per una consulenza gratuita daniel.parias@polistudio.net

 

Scarica il bando (pdf)

 


Condividi sui social: