30 Mar

Riccione si rifà il look e punta sul turismo wellness


Condividiamo un interessante articolo pubblicato sul portale d'informazione sul mondo del costruito The Brief. 

Ringraziamo tutti i professionisti di Polistudio coinvolti nel progetto e in particolare l'arch Silvia Pulcinelli, l'ing Alberto Casalboni e l'arch. Gianluca Corvina.


Leggi l'articolo integrale:


Con il parco termale firmato Polistudio continua l’opera di destagionalizzazione della località promossa dal Comune

di Fabrizio Di Ernesto

 

Continua l’opera di riqualificazione urbana e di destagionalizzazione di Riccione, località del turismo estivo per eccellenza. È stato infatti presentato il progetto del nuovo parco termale cittadino da 5mila metri quadrati che darà forma ad un nuovo polo turistico.

A beneficiare dei lavori sarà il litorale sud del comune romagnolo che si gioverà di un centro termale all'avanguardia, con servizi accreditati dalla sanità pubblica, un’oasi verde con piscine e percorsi rigenerativi di alta specializzazione, che sarà fruibile tutto l’anno.

Le aree oggetto di intervento, si trovano in tre lotti di proprietà di Riccione Terme Spa, promotore del progetto, e due aree comunali. Stando alla proposta di accordo operativo presentato dalla “Società Riccione Terme”, il progetto firmato dalla società di ingegneria Polistudio prevede la complessiva rigenerazione e riqualificazione urbana della ex Colonia Burgo e dall’attuale parco termale “Perle d’acqua”.

Il nuovo polo sarà più grande di quello esistente e, per quanto concerne la riqualificazione urbana, prevede la realizzazione di un parco verde di 7.629 metri quadrati, attrezzato con percorsi pedonali; 5.085 metri quadrati saranno adibiti a parcheggi pubblici ed è prevista una pista ciclabile che fa parte del progetto della “ciclovia adriatica”.


L’operazione sarà realizzata da un gruppo di privati per un investimento nell’ordine dei 50 milioni di euro.


L’opera si inserisce nell’ambito della legge regionale n.24/2017 che punta alla riqualificazione del territorio comunale con nuovi investimenti e rigenerazioni in tema turistico ricettivo. Nelle intenzioni del Comune, il progetto vuole sfruttare al meglio le finestre strategiche del mercato, per calarle all’interno della propria realtà, e valorizzarne le caratteristiche distintive. Un progetto rispondente alle nuove e alle future tendenze con un'offerta integrata che mira a conquistare i mercati in espansione del health e wellness turism, coniugando il termalismo curativo e quello del benessere con approccio innovativo.

I cambiamenti demografici nella popolazione, età media sempre più elevata, fanno aumentare la richiesta di soggiorni termali, tanto che a livello globale si conferma come uno tra quelli più sani e a maggiore tasso di crescita: più di 4.220 miliardi di dollari nel 2017 con una crescita media annua del 6,4% dal 2015, quasi il doppio rispetto alla crescita economica globale (+3,6%), e un peso del 5,3% sull'economia mondiale. Questo oggi fa registrare un business di 16,1 miliardi di euro, con l’Italia tra i primi dieci paesi al mondo nel settore del turismo del benessere, terme e spa; a certificarlo il Global wellness economy monitor dell'ente no-profit Global wellness institute. Nello specifico l’Italia è sesta, con 3,2 miliardi, in crescita del 32% annuo rispetto al 2015, per quanto riguarda le spa, con quasi 4mila strutture che impiegano 83mila persone; e quinta nelle terme con 1,7 miliardi e 768 centri, dopo Cina, Giappone, Germania e Russia.

Partendo da questi dati, il progetto messo a punto da Polistudio intende sviluppare un nuovo grande centro di eccellenza unico nel suo genere, in grado di offrire al cliente percorsi che integrino cure termali all'avanguardia, medicina specialistica, fitness, fisioterapia, nutrizione, servizi per il recupero psicofisico, contrasto all'invecchiamento, il benessere, la bellezza e lo svago con un’offerta di servizi curati e ricercati. (...)


Leggi l'articolo integrale:


Richiedi informazioni 

 

 

Notizie correlate:

Riccione Terme, un importante passo per la sua realizzazione

Rassegna stampa marzo 2022

Riccione Terme, un progetto rivoluzionario

Riccione Terme. Nel progetto 6.000 mq di Spa e due alberghi - Newsrimini

Su una rivista inglese si parla del progetto Riccione Terme

 


Condividi sui social: