10 Jan

Top 50 Studi Architettura: Polistudio in classifica

Anche quest’anno è uscita su Il Sole 24Ore la tanto attesa classifica dei principali studi di architettura in Italia stilata dal prof. Aldo Norsa di Guamarì.

La classifica si basa sui bilanci del 2016 e vede un cambio di vertice, non più Renzo Piano Building Workshop, ma lo Studio One Works, di Leonardo Cavalli e Giulio De Carli, con un fatturato di 20,8 milioni di euro.

Nella classifica emerge come a crescere siano stati soprattutto gli studi più grossi grazie all’attività all’estero.

Nella Regione Emilia Romagna sono presenti fra i primi 50 solo 4 studi: Mario Cucinella Architects, Open Project, Polistudio AES e Iosa Ghini Associati.

Polistudio A.E.S. si trova al 31 posto, ha guadagnato due posizioni rispetto all’anno precedente e ci auguriamo di salire ulteriormente in classifica. Infatti, dopo un lungo periodo di contrazione del mercato immobiliare, siamo davanti ad importanti prospettive di crescita, non solo per quanto riguarda il fatturato, ma, in generale, in riferimento alle commesse acquisite.

Grazie ad una presenza qualificata dello studio sul territorio nazionale, consolidando collaborazioni importanti con clienti prestigiosi, integrando efficacemente competenze specialistiche diverse fra loro, puntando al coinvolgimento di giovani progettisti nel team dello studio, siamo oggi in condizione di guardare fiduciosi al futuro, confermati nella strada intrapresa e consapevoli della necessità di non mollare mai.

 

Richiedi informazioni    

 

 

Ecco la classifica:

1. One Works

2. Renzo Piano Building Workshop

3. Lombardini22

4. Cremonesi Workshop

5. Pininfarina Extra

6. Gpa

7. Hydea

8. Citterio ­Viel & Partners

9. Citterio ­Viel & Partners Interiors

10. Studio Urquiola

11. David Chipperfield Architects

12. General Planning

13. Progetto Cmr

14. Matteo Thun & Partners

15. Archea Associati

16. Starching

17. Design Group Italia

18. Mario Cucinella Architects

19. Lissoni Architettura

20. Open Project

21. Architetto Michele De Lucchi

22. 5+1 AA

23. Zuccon International Project

24. Tekne

25. Hangar Design Group

26. Lissoni Associati

27. Piuarch

28. Massimiliano e Doriana Fuksas Design

29. Chapman Taylor Architetti

30. Aegis Cantarelli & Partners

31. Polistudio Aes

32. Fuksas Architecture

33. Land Italia

34. Genius Loci Architettura

35. Iosa Ghini Associati

36. Destudio

37. Archest

38. J+S

39. Fortebis

40. Schiattarella Associati

41. Abdr Architetti Associati

42. Alberto Izzo & Partners

43. Studio Marco Piva

44. Goring & Straja Studio

45. Beretta Associati

46. Asa Albanese

47. Francesco Paszkowski Design

48. Carlo Ratti Associati

49. Officina Italiana Design

50. Dordoni Architetti

La classifica completa a questo link

 

Scarica la classifica

 

Richiedi informazioni    

 

Leggi l’articolo uscito su il Sole 24 Ore:

 

Top 50 Architettura/1. One Works strappa lo scettro allo studio di Renzo Piano

Il vertice dell'architettura e del design ha incrementato dell'11,3% il giro d'affari, raggiungendo raggiungendo i 206,6 milioni. La crescita è favorita dalla propensione all'export

Di Massimo Frontera

 

Nel 2016 il vertice dell'architettura e del design composto dalle 50 maggiori società aumentano il giro d'affari dell'11,3% raggiungendo i 206,6 milioni.

Ma sono otto volte più piccole delle top 50 ingegneria; anche per l'abitudine di affiancare alla società uno studio professionale. La crescita è favorita da una sempre maggior propensione all'estero passata dal 36,6% al 40,5% (che diventa il 63,8% se si considera la sola Top 10).

Un quadro più ampio è contenuto nella classifica delle prime 150 società di architettura e design contenuta nel Report 2017 on the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry (in allegato al n.46 di «Edilizia e Territorio»).

Anche a livello reddituale i dati di insieme sono in crescita: l'ebitda (28,3 milioni) del 9,9%, l'utile netto (13,9 milioni) del 2,5% (con solo due società, su 50, in perdita). La posizione finanziaria netta si conferma attiva (22,4 milioni) pur peggiorata dell'1,2% e il patrimonio netto (65,9 milioni) si mantiene sui livelli 2015. Accanto all'architettura la Top 50 include più realtà attive in nicchie del design. Nell'interior design eccelle una società ad hoc: Citterio-Viel & Partners Interiors. Nel design in senso lato Studio Urquiola seguita da Lissoni Associati e specificamente nel brand design Design Group Italia e Hangar Design Group.

Nello yacht design Zuccon International Project precede Francesco Paszkovski Design e Officina Italiana Design. In una particolare declinazione dell'architettura, quella del paesaggio, Land Italia precede Ag&P Greenscape.

Quanto alle numerose società con competenze sinergiche di ingegneria (tanto da essere "borderline" tra le due classifiche) spiccano: One Works (diventata prima in classifica), Crew (Cremonesi Workshop), Gpa, Hydea, General Planning, Starching, Open Project, Tekne.

 

Continua a leggere

 

Richiedi informazioni    

 


Condividi sui social: