Progettazione Antincendio


Polistudio A.E.S. dispone di un team dedicato alla progettazione Antincendio, specializzato nell’assistere le aziende soggette a controllo dei Vigili del Fuoco in tutto il percorso tecnico e autorizzativo per l’esercizio dell’attività. Dalla progettazione antincendio alla gestione dei rapporti con le autorità competenti, nella ricerca di soluzioni tecnico organizzative tarate sulla specifica attività svolta.

Responsabile Progettazione antincendio: ing Andrea Sabba

 

Richiedi informazioni

 

Scopri la nostra Progettazione e servizi

 

 

Il servizio offerto si articola nelle seguenti fasi:

  • Sopralluoghi e rilievi tecnici finalizzati alla valutazione del rischio incendio;
  • Individuazione delle attività soggette a prevenzione incendi, di ulteriori centri di rischio e delle aree più esposte;
  • Redazione della documentazione tecnica antincendio in conformità alle norme antincendio vigenti secondo quanto riportato in Allegato 1 al Decreto 7 agosto 2012 “Disposizioni relative alle modalità di presentazione delle istanze concernenti i procedimenti di prevenzione incendi e alla documentazione da allegare”.
  • Redazione del progetto antincendio per la richiesta di valutazione progetto da parte del Comando Provinciale di Vigili del fuoco di appartenenza, per l’ottenimento del parere preventivo per attività di categoria B e C di cui al DPR n. 151/2011.
  • Redazione della SCIA per attività di categoria A,B,C di cui al DPR n. 151/2011.
  • Assistenza fino alla presentazione della SCIA o della richiesta di CPI al Comando dei VVF.
  • Supporto durante il sopralluogo di verifica (ove previsto) da parte dei VVF.

 

Laddove non sia possibile l’applicazione integrale delle disposizioni delle norme tecniche di riferimento, i nostri tecnici sono in grado di applicare i principi dell’ingegneria della sicurezza antincendio (Fire Safety Engineering) che, mediante la modellazione degli scenari d’incendio, attraverso l’utilizzo di software di calcolo avanzati e specialistici (FDS-Fire Dynamics Simulator del NIST), permettono l’individuazione di misure di sicurezza equivalenti.

 

Notizie correlate:

Il sistema delle vie di esodo verticali alla luce della novità introdotte dal DM 18.10.2019 - Ingenio-web